Attualità

Nel corso dell'incontro con le Associazioni del 24 settembre 2020, gli esponenti dell'azienda romana di trasporto pubblico hanno risposto positivamente alle sollecitazioni ricevute nel tempo dall'UICI romana e dall'Associazione Disabili Visivi, e si sono impegnati a quanto segue:


1. Rinnovo abbonamenti disabili online, istituzione di sportelli dedicati - Il servizio sarà operativo a partire dal mese di gennaio 2021. Di concerto con le rappresentanze presenti al Tavolo sono state individuate le seguenti biglietterie Atac: Lepanto, Termini, Conca D’Oro e Eur Fermi che potranno supportare gli utenti che presentano difficoltà nella registrazione on line. Affinché tale operazione possa raggiungere il risultato voluto, Atac e le Associazioni, a partire dal mese di gennaio, dovranno effettuare una comunicazione congiunta per informare l’utenza che dal 1° gennaio 2021 sarà possibile richiedere l’abbonamento a contribuzione sul sito di Atac (prima emissione o rinnovo) con l’opportunità di procedere al pagamento sia online che presso le biglietterie aziendali presenti nelle metropolitane.


2. Avvio di attività formativa del personale impiegato nelle biglietterie dedicate - L’attività è in corso, sono state già fatte opportune comunicazioni; si sta operando un refresh della formazione per migliorare sempre di più l’attenzione al cliente.


3. Attività di data entry per il ripopolamento della banca dati degli abbonamenti a contribuzione – al 24 settembre l’attività di data entry ha interessato circa i 2/3 dell’ammontare complessivo delle pratiche. Si conferma l’impegno preso per il completamento dell’operazione entro il 31 dicembre 2020.


4. Al 1° settembre è stata attivata la procedura di pagamento online dei rinnovi. Sono state verificate le osservazioni pervenute dalle Associazioni e, ove possibile, si è già provveduto a sistemare quanto richiesto. In merito al processo di acquisto online, si sta cercando, entro fine anno, di fare in modo che le azioni di richiesta-controllo-pagamento possano essere effettuate in un’unica soluzione. Tale possibilità sarà sicuramente disponibile per coloro i quali non dovranno effettuare una verifica dell’aspetto reddituale; si stanno comunque valutando soluzioni in grado di ridurre i tempi al minimo possibile.


5. Annunci sui treni della Metro A. I sistemi di annuncio sui treni risentono della vetustà del progetto e dell’obsolescenza dei componenti, la cui sostituzione riscontra una oggettiva difficoltà di reperimento sul mercato. Nei prossimi anni la flotta sarà soggetta a due avvenimenti importanti: la revisione generale e l’acquisto di 20 nuovi treni. In attesa che ciò avvenga, Atac ha individuato un fornitore in grado di realizzare, su specifica richiesta, le schede software ad oggi considerate più critiche. Tale attività prevede la predisposizione di un prototipo ed il suo test. Si prevede entro fine anno di terminare tale attività, così da andare in produzione per la successiva sostituzione delle stesse.


6. Istituzione della figura di garanzia – L’Azienda, compatibilmente con la recrudescenza dell’andamento pandemico che la sta impegnando nella stretta osservanza dei rinnovati dispositivi di contrasto alla diffusione del virus, provvederà ad istituire una proposta di percorso da assumere negli iter di approvvigionamento dei materiali, delle tecnologie, etc, che siano in linea con le esigenze dell’utenza portatrice di disabilità.


7. Accesso alle stazioni metropolitane - a valle delle limitazioni introdotte dai decreti Covid, Atac conferma la sua disponibilità - come già avvenuto - a valutare insieme alle Associazioni eventuali modifiche ai percorsi, laddove vi fossero delle specifiche richieste.


8. Parco mezzi di superficie - si conferma il rinnovo della flotta bus iniziato nel 2019 con l’acquisto di 227 mezzi e con il secondo acquisto, sempre tramite procedura Consip, di ulteriori 328 mezzi, che si concluderà nel mese di dicembre p.v. Questo porterà ad avere, per il 2020, un’età media dei mezzi dicirca 8 anni, la quale ci avvicinerà agli standard delle principali flotte europee. Il 2021 confermerà questo andamento con l’acquisto - sempre tramite procedura Consip - di ulteriori 82 vetture. Atac ha infine concluso la gara in autofinanziamento di 100 vetture Ibride. In questo caso si sottolinea come il capitolato di gara predisposto da Atac abbia consentito di introdurre la specifica migliorativa del cartello indicatore (altezza da terra 160 cm). Il mezzo prodotto dalla società vincitrice della commessa sarà quindi realizzato con questa specifica indicazione.


9. Installazione dei nuovi percorsi LVE presso le stazioni della Metro A - Si conferma la proficua interazione con le Associazioni che sta consentendo di terminare i lavori entro la fine dell’anno, avendo riverificato e ottimizzato tutti i nuovi percorsi realizzati.


10. Calendarizzazione di riunioni periodiche con le Associazioni di rappresentanza dei disabili. La successiva riunione sarà convocata nella prima settimana di gennaio per la verifica delle attività in corso.


Per le associazioni hanno partecipato:
FAND: Enrico Troiani
UICI: Giuliano Frittelli
FISH: Daniele Stavolo
A.D.V. ONLUS:  Laura Nardone