Attualità

Non so se capita soltanto al sottoscritto, ma molte situazioni o provvedimenti a livello nazionale o internazionale mi richiamano alla mente delle barzellette: è un fatto automatico e non voluto, soprattutto quando si tratta di argomenti sui quali non c'è proprio niente da ridere.


Di solito la scintilla è istantanea, scatta nel momento stesso in cui ascolto la notizia e poi viene dimenticata, magari sostituita da una nuova.
L'ultima è apparsa nella mia mente proprio mentre ascoltavo al giornale radio di ieri sera l'elenco delle giornate che si pensa di pitturare di rosso, in cui dovrebbe scattare il lock-down totale (a proposito, perché non lo chiamiamo "chiusura" o "confinamento", o forse è un modo per insegnare l'inglese agli italiani?).
Allora, ci sarà forse una chiusura totale in tutta Italia dal 24 al 27 dicembre e poi dal 31 al 3 gennaio, mentre nei rimanenti giorni, dal 21 dicembre al 6 gennaio, l'Italia  sarà pitturata di arancione, con i negozi aperti.
La sapete quella del pollaio modello che viene visitato dall'Ispettore? "Tutto ben pulito e ordinato- dice l'Ispettore al proprietario - ma vedo che, oltre a un gallo di razza pura, c'è anche un galletto bastardo! Come la mettiamo col certificato di qualità?" E il Proprietario: "Ma io   di notte il galletto lo metto fuori!"
Se fosse qui fra noi, l'Ispettore, soprattutto dopo aver assistito agli assembramenti selvaggi dello scorso fine settimana, ci domanderebbe se non abbiamo chiaro in mente che, proprio in vista delle chiusure natalizie, le ammucchiate si concentrerebbero sabato 19 e domenica 20 e che chi non ce la fa in quei giorni, utilizzerà i pochi giorni arancione intermedi.
Comprendiamo le difficoltà dell'economia italiana, ma in situazioni estreme, come quelle in cui ci troviamo,  non possiamo condividere gli atteggiamenti "cerchiobottisti" e la ricerca a tutti i costi del consenso o di evitare lo scontento: respingiamo come una bestemmia laica la "voce dal sen fuggita" del Signor Guzzini. Sui morti non si può pazientare!

Giulio Nardone