Logo del sito

E' una eredità veramente pesante quella che ha accettato Antonio Giuseppe Malafarina e se ne rende ben conto. Ma si tratta di una ottima firma del giornalismo italiano (e non diciamo "del giornalismo della disabilità!).

Siamo quindi sicuri che l'indimenticabile Franco Bomprezzi avrà un degno emulo.
Ed ecco il suo primo editoriale, presentato da Stefano Borgato, redattore "storico" e impareggiabile di questo periodico .

La disabilità ci riguarda tutti.
  "Firma" già nota ai nostri Lettori e Lettrici, Antonio Giuseppe Malafarina si presenta come nuovo direttore responsabile di "Superando.it", ricordando quando conobbe Franco Bomprezzi, colui che definisce il suo "maestro", e che fu il primo direttore responsabile di questa nostra testata, sottolineando che con Franco condivideva pienamente la volontà di migliorare la condizione delle persone con disabilità, con l'ostinata convinzione che la disabilità ci riguardi tutti e che quindi "a tutti dobbiamo rivolgerci - scrive - quando affrontiamo la comunicazione della disabilità "Ho conosciuto Franco Bomprezzi nel 2000, a HANDImatica, la manifestazione bolognese sulle tecnologie digitali per la comunità fragile organizzata dall'ASPHI, Fondazione per le tecnologie per la disabilità che tutti conosciamo. Ci ero andato per parlare di DAMA (Disabled Advanced Medical Assistance), allora nascente progetto per consentire alle persone con disabilità di essere curate in ospedale per la loro salute e non per l'etichetta della disabilità.Franco relatore, io una piccola voce che neppure sapeva che lui fosse in carrozzina. Mi presento con queste righe perché riassumono un po' la mia storia: il mio rapporto con "maestro Franco" - come lo chiamavo in vita benché lui declinasse simpaticamente -, la relazione con la tecnologia, la disabilità, i diritti, la cura, il linguaggio e il mio essere persona con disabilità. Questo sono e questo porterò con me in questa esperienza che mi accingo ad affrontare. Che poi, qualunque cosa faccia io porto sempre con me le persone con disabilità. Anche quando sembra che mi stia occupando di altro.
Con Franco da quell'alba del terzo millennio è nata un'amicizia che ci ha portato a incontrarci più volte per condurre battaglie in comune, benché a nessuno dei due piacesse troppo il termine "battaglia".Ci siamo conosciuti che non era neppure nelle mie più lontane aspettative fare il giornalista e abbiamo finito per lavorare alla stessa redazione di InVisibili, blog del "Corriere della Sera", sentendoci praticamente ogni giorno. Ci siamo intervistati a vicenda più volte, intersecando punti di vista e intrecciando divergenze di idee. Sostanzialmente, però, con una sintonia di base. Un'armonia forte, animata dal comune voler migliorare la condizione delle persone con disabilità, cioè una condizione che ci apparteneva. E non, o non solo, perché entrambi disabili, ma anche perché eravamo - e siamo, dacché Franco è sempre con noi -, ostinatamente convinti che la disabilità ci riguardi tutti e quindi a tutti dobbiamo rivolgerci quando affrontiamo la comunicazione della disabilità.
Ecco, sto preannunciando la linea editoriale che intendo seguire nel ruolo che mi è stato conferito, ma un passo alla volta. Trovandomi in un rapporto di profonda relazione umana e professionale con Franco Bomprezzi, quando mi è stato proposto di ricoprire la veste di direttore responsabile di questa testata, ho provato un'emozione decisamente intensa. Se già rappresenta un onore, e non di meno una responsabilità, ricoprire il ruolo di timoniere di uno strumento di comunicazione diffuso, autorevole e prestigioso quale è Superando, a questo bisogna aggiungere il senso di incombenza di essere là dove il più grande è stato. Perché Franco, con tutto il rispetto per gli altri, è stato, e resta, il più grande giornalista sulla disabilità in Italia. E questo senza nulla voler togliere a chi è venuto dopo di lui e ha ricoperto la carica che ora mi viene affidata.
Ringrazio l'editore FISH per avermi concesso questa possibilità, sperando di essere all'altezza delle aspettative e promettendo il massimo impegno. In una macchina dove tutto funziona bene è difficile intervenire. Pertanto fornire una sfumatura caratterizzante del mio essere al servizio della comunicazione, visto che il mestiere del direttore consiste proprio nel fornire un'impronta, non sarà facile. Avrò poco o niente da reindirizzare secondo il mio punto di vista perché in questo luogo tutto funziona già come vorrei.Quello che posso promettere di fare è proseguire sulla strada già tracciata, cioè procedere lungo la consapevolezza che la disabilità riguarda tutti. E ci riguarda non solo perché se essa sta nel rapporto fra noi e ambiente può capitare a tutti di imbatterci, perché tutti in condizione di salute particolari possiamo trovarci immersi in un ambiente che non ci accoglie, ma anche perché se noi siamo l'ambiente sta a noi la responsabilità di non crearla. La disabilità siamo noi, tanto perché noi o siamo disabili o definiamo l'ambiente che ci determina tali. A volte siamo entrambe le cose.
Voglio alla fine ringraziare subito i miei collaboratori, che mi aiuteranno a diventare insieme sempre più strumento per tutti. Il mio desiderio è che la comunicazione della disabilità continui sul filone intrapreso, ovvero che non resti destinata alle sole persone con disabilità, per quanto esse siano interlocutrici privilegiate. Dobbiamo far capire alla società che la disabilità riguarda tutti. E, diciamocelo, noi stesse persone con disabilità dobbiamo capire che non può dipendere solo dagli altri. Un sorriso,

Antonio Giuseppe Malafarina, estratto da Superando, 21/02/2023

Trasmissioni RAI con audiodescrizione

Programmi RAI audiodescritti dal 28 marzo al 2 aprile

Foto di un televisore acceso
Foto di un televisore acceso

Questo l'elenco delle trasmissioni con il servizio di audio descrizione in onda sulle reti RAI dal 28 marzo al 2 aprile

28/03/2023

  • RAIUNO - ore 16.05 –
    IL PARADISO DELLE SIGNORE (1° Visione)
  • RAIUNO - ore 21.30 –
    IMMA TARARANNI – SOSTITUTO PROCURATORE 2
  • RAIDUE - ore 19.40 –
    THE ROOKIE
  • RAITRE - ore 20.50 –
    UN POSTO AL SOLE
  • RAIPREMIUM - ore 08.30 -
    UN POSTO AL SOLE 26 puntata 45
  • RAIPREMIUM - ore 08.55 -
    NON DIRLO AL MIO CAPO 2 puntata 11,12
  • RAIPREMIUM - ore 13.40 -
    SOTTO COPERTURA – LA CATTURA DI ZAGARIA puntata 4
  • RAIPREMIUM - ore 17.30 -
    BELLA DA MORIIRE puntata 1
  • RAIPREMIUM - ore 23.50 -
    FLESH AND BLOOD puntata 1,2
  • RAIMOVIE - ore 23.00 -
    GOMORRA – NEW EDITION
  • RAIGULP - ore 14.10 -
    CRUSH – LA STORIA DELLA STELLA
  • RAIGULP - ore 19.10 -
    CRUSH – LA STORIA DELLA STELLA

Leggi tutto …

Numeri telefonici utili al tempo del coronavirus

TAMPONI IN FARMACIA A ROMA E NEL LAZIO. - L'ELENCO COMPLETO E GLI INDIRIZZI.

lo scorso 10 novembre 2020 è stato siglato l'accordo tra Regione Lazio e le associazioni di categoria dei farmacisti su dove è possibile effettuare test rapidi antigienici e test seriologici.
I test avranno un prezzo massimo di 20 euro per i seriologici e 22 euro per l'antigenico. Sono infatti oltre 100 le prime farmacie che hanno iniziato ad eseguire i test eseguendone ad oggi circa 3mila.

Leggi tutto …

Associazioni romane che consegnano spesa e farmaci a domicilio.

Ci auguriamo che non siano necessarie, ma il timore che Roma sia destinata a conoscere un'altra fase di confinamento esiste e allora è meglio essere preparati.

Leggi tutto …

Servizi e numeri utili ai tempi del coronavirus aggiornati al 17 maggio.

  • Numero di pubblica utilità  - Covid-19:
    1500
  • PROTEZIONE CIVILE VOLONTARIATO
    800 85 48 54
  • CROCE ROSSA ITALIANA
    800 06 55 10
  • SALA OPERATIVA SOCIALE
    800 44 00 22
  • supporto psicologico:
    800.833.833
  • EMERGENZA INFANZIA:  
    114

Servizio rivolto a tutti coloro che vogliono segnalare una situazione di pericolo e di emergenza in cui sono coinvolti bambini e adolescenti.

Leggi tutto …

Aiutarci a Milano:

un servizio di supporto per la distribuzione di spesa, pasti e alimenti per animali tramite un call center e una rete di volontari sul territorio.

02 23 05 82 79


Niguarda Rinasce:

fornisce supporto psicologico e informazioni mediche a tutti i cittadini anziani, soli, ammalati e disabili in zona Niguarda a Milano.

02. 80 89 86 45

Numeri operativi su tutto il territorio di Roma

CROCE ROSSA ITALIANA (per spesa o farmaci) 800 06 55 10
SALA OPERATIVA SOCIALE 800 44 00 22
CARITAS ROMA OPERATIVO TUTTO IL GIORNO 339 349 23 75
ACLI ROMA (SPESA E MEDICINALI PER OVER 70) 344 240 23 33
SUPPORTO PSICOLOGICO 342 07 20 415

Leggi tutto …

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.